Presentazione Istituto San Giorgio

Presentazione Istituto San Giorgio

A Soriano nel Cimino la prima struttura del Lazio per adolescenti e famiglie con disturbi alimentari. La presentazione sabato 20 dicembre alle 16 presso la Sala Consiliare del Comune Sabato 20 dicembre 2014 alle ore 16.00 presso la Sala Consiliare del Comune di Soriano nel Cimino è in programma l’evento di presentazione del Centro di diagnosi e cura per minori e famiglie, struttura gestita dalla Fondazione OMNIA, realizzata nei locali dell’ex Orfanotrofio Femminile di Soriano e organizzata in collaborazione con la ASL di Viterbo. Il Centro di diagnosi e cura per minori e famiglie intende offrire un sostegno reale al problema del disagio degli adolescenti legato ai disturbi del comportamento alimentare, prevedendo diversi modelli di assistenza multidisciplinare ed integrata. L’Istituto San Giorgio accoglie 72 ospiti; 20 posti residenziali e 20 diurni in una Struttura per il Trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) e 20 posti residenziali e 12 diurni in una Struttura Terapeutico Riabilitativa per adolescenti (SRTR). Presso l’Istituto San Giorgio il percorso diagnostico, clinico e riabilitativo può essere realizzato in tutta la sua completezza, permettendo la gestione clinica attuando una graduale e progressiva riduzione dell’intensità assistenziale, grazie alla presenza del Centro per i DCA, della Struttura Residenziale Terapeutico Riabilitativa estensiva e la possibilità di completare il progetto terapeutico con l’attività diurna. Gli ampi spazi interni ed esterni a disposizione dell’utenza, le molteplici attività in programma, le varie dotazioni strutturali ed i molteplici servizi a disposizione dell’utenza integrano il progetto clinico-assistenziale che viene studiato per ogni singolo ospite. L’offerta, i destinatari, il modello e la sua organizzazione fanno del Centro l’unico servizio integrato esistente in Regione e uno dei pochi sul territorio nazionale. Dal momento, quindi, dell’autorizzazione – attesa a breve – il Centro sarà immediatamente disponibile ad accogliere pazienti sia privati che inviati dalla ASL di Viterbo, dalle altre ASL della Regione Lazio e da altre Regioni. Con la stessa ASL di Viterbo è in corso di predisposizione un protocollo operativo che comprenderà i criteri e le modalità di eleggibilità dei pazienti e la creazione di una unità valutativa per l’inserimento degli stessi nel percorso clinico. All’evento di presentazione sono stati invitati a portare il loro saluto Mons. Romano Rossi – Vescovo Diocesi di Civita Castellana, Marcello Meroi – Presidente della Provincia di Viterbo, Luigi Macchitella – Direttore Generale ASL VT gli Onorevoli Enrico Panunzi, Daniele Sabatini e Riccardo Valenti. Al dibattito, moderato da Lucio Lussi – Direttore di OMNIA Magazine, interverranno Fabio Menicacci – Sindaco di Soriano nel Cimino, Paolo De Angelis – Presidente Fondazione Omnia, Mons. Enzo Celesti – Presidente IPAB Orfanotrofio Femminile, Tonino Cantelmi – Direttore Scientifico Fondazione Omnia, Massimo Palumbo – Direttore Dipartimento Materno Infantile ASL VT.
Programma in pdf